Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.
×

Attenzione

Errore nel caricamento del componente: com_zoocart, Componente non trovato

Profilo economico

 

Economia e lavoro

Situazione attività economiche e occupazione nel Comune di Corsano.
Dati riferiti al censimento ISTAT 2001: 5745 abitanti.

Profilo economico del Comune di Corsano
SETTOREUNITÀ LOCALIADDETTIPOPOLAZIONE ATTIVAO.P.A %
INDUSTRIA 119 691 3.553 21.39
COMMERCIO 83 127 3.553 3.57
ALTRI SERVIZI 120 176 3.553 4.95
ISTITUZIONI 26 141 3.553 3.98
TOTALE 349 1.235   33.89

Note

  • % O.P.A. = Occupati sulla pop. attiva
  • Popolazione attiva = tutti i maschi e le femmine fra 18 e 65 anni
  • U.L. Unità locali; ovvero numero di aziende nel territorio; può anche trattarsi di una filiale di azienda principale fuori dal territorio
  • Non si tenuto conto del fenomeno di migrazione territoriale (sia positiva che negativa)

Zona PIP

Situata a Sud dell'abitato, precisamente sulla strada prov.le Leuca - Tricase per Lecce, che collega  i Comuni del Capo i Leuca e i Comuni a nord di Corsano, occupa una superficie di ben 160.000 mq. Questa localizzazione strategica dal punto di vista logistico, consente un agevole conferimento delle materie prime ed il trasporto del prodotto finito senza oberare le strade comunali del traffico di mezzi pesanti.
Il progetto nasce dall'esigenza di offrire alle piccole e medie imprese esistenti sul territorio di poter usufruire di strutture adeguate ed efficienti ai fini della produzione; allo stesso tempo si pone come stimolo per l'insediamento di nuove unità produttive.
Ultimata nel 1996, la realizzazione dell'area PIP ha comportato necessariamente un miglioramento delle condizioni di lavoro delle aziende che prima erano collocate all'interno del paese, delle condizioni di sicurezza del lavoratore e un incremento del livello occupazionale. Le imprese che si sono stanziate all'interno della Zona sono di piccole e medie dimensioni e non superano in media le 20 unità; tuttavia, le aziende dal 1996 al 2003 hanno visto incrementare le proprie unità lavorative passando da 126 a 211 occupati.
L'area PIP è costituita da 16 capannoni industriali di cui uno, non adibito a fini produttivi, é a disposizione del Comune per l'organizzazione di fiere, per la realizzazione di carri allegorici, deposito ….
Vi operano 18 aziende e le attività esercitate rientrano nel cosiddetto TAC (tessile-abbigliamento-calzaturiero): si tratta di 4 calzifici, 3 calzaturifici, un cravattificio, mentre un'azienda si occupa della produzione di costumi da bagno; il marchio di tutte queste aziende viene esportato anche all'estero.

 
Torna a inizio pagina