Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Patteddre

  • Tipo di portata: Ricette per dolci
  • Difficoltà:

Prima di iniziare...

Ingredienti

Gr. 500 di fior di farina
Gr. 100 di olio
Scorza grattuggiata di1 limone
mostarda
un pizzico di sale

Preparazione

(Versione dialettale)
Gr. 500 de farina fiore
Gr. 100 de oju
1 limone rattatu
mustarda
nu pizzucu de sale

Se 'mpasta a farina cu oju, sale, limone rattatu e se fatichene feccattantu a pasta nu daventa bella, morbida e stizzata.
Se stenne cu lu mattareddru e se face na lavana erta nu discitu. Cu na tazza bella larga se tajene e forme e a mmenzu se minte nu cucchiaru de mustarda. Se pieghene a doi e se chiudene cu le discete. Se mintene su nu tajanu vuntu de oju e de farina e se cucinene dintra u furnu a fiamma vascia.


(Versione in italiano)

"Patteddre"

Impastare la farina con olio, sale, la scorza di limone grattugiata e lavorare finché l'impasto diventa morbido.

Stendere l'impasto col matterello finchè diventa alto due centimetri. Con una tazza larga si fanno delle forme tonde mettendo al centro una cucchiaiata di mostarda.
Piegare in due mezze lune fissando le estremità con le dita.
Posare in una teglia unta d'olio e infarinata, lasciare cucinare nel forno a fiamma bassa.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Torna a inizio pagina