Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.
×

Attenzione

Errore nel caricamento del componente: com_zoocart, Componente non trovato

Le marine

Scalamasciu - Funnuvojere - Scala Preula - Guardiola

In una dimensione intima senza tempo, in un'atmosfera surreale tra cielo mare e terra, si estende il litorale corsanese.
La mescolanza dei colori che accarezzano la durezza delle rocce, la fluidità del mare, il rigoglio della vegetazione mediterranea e l'odore di mirto sono i segnali delicatamente percepibili ed inconfondibili che caratterizzano le marine di Corsano.
Una frastagliata scogliera sposa l'armonia del paesaggio marino, dall'odore di salamastro e di piante selvatiche che crescono nella "macchia" all'ombra di lecci e di pini marittimi. In uno scenario tra la realtà e la leggenda in cui riecheggiano le gesta dei navigatori greci, si aprono anfratti che si inabissano nelle profondità della terra e del mare. Le numerose grotte sommerse ed emerse sono testimonianze archeologiche dal Paleolitico all'età messapica, romana e medioevale mentre, con lo sguardo fisso a Levante, sorge la torre Specchia Grande, preposta a difesa del territorio fin dal 1500.
Su di un percorso lungo quattro km, tra le caratteristiche case bianche adagiate su più piani sovrapposti, tra i muretti a secco e gli antichi tratturi che ricordano le Vie del Sale, si snoda in tutto il suo splendore la costa del territorio di Corsano.

Torna a inizio pagina